Translate

martedì 7 maggio 2013

New York, Immersione nell’Arte.

New york

Pronti per una vacanza all’insegna dell’arte? Chi ha in mente di fare un viaggio nella Grande Mela sa che la ricchezza culturale e artistica de “La Città” è un patrimonio che non si finisce mai di esplorare, è l’evoluzione continua, il fermento, il movimento incessante, sempre un passo avanti.
Se siete appassionati d’arte, a Midtown, zona di Manhattan dove si concentrano numerosi dei più noti ed emblematici luoghi e monumenti della città, avrete di che soddisfare la vostra curiosità, il desiderio di conoscere, ammirare da vicino, e lasciarsi portare via.
In questa zona, infatti, si trovano i celebri teatri di Broadway, sale da concerto come la Carnegie Hall, musei e spazi creativi di ogni genere. Se parliamo di musei, nel vostro itinerario non può ovviamente mancare il MoMA, primo museo al mondo dedicato all’arte moderna e ad oggi una delle più influenti istituzioni in quanto ad arte contemporanea. Si ritiene che la sua collezione permanente sia tra le più complete e impressionanti per quando riguarda l’arte moderna e contemporanea occidentale. Del resto, visitare il MoMA significa poter ammirare da vicino celeberrimi capolavori, quali la Notte Stellata di Van Gogh, Les Demoiselles d’Avignon di Picasso, Io e il mio paese di Chagall, la Persistenza della Memoria (anche conosciuto come Gli orologi molli) di Dalì, Canto d’amore di De Chirico, e ancora opere di Gauguin, Monet, Matisse, Cezanne, Pollock, Andy Warhol, Frida Khalo, Francis Bacon…
Ma il MoMA non è certo l’unico gioiello. Specialmente per gli amanti della fotografia è assolutamente imperdibile l’International Center of Photography, che ha sede nella storica casa di Willard Straight, sulla Fifth Avenue. Fondato nel 1974 da Cornell Capa, in onore proprio del fratello Robert, l’ICP è molto più di un museo, dato che fanno capo alla medesima istituzione anche una prestigiosa scuola di fotografia e un importante centro di ricerca. Oggi l’ICP vanta una collezione permanente di più di 100 mila fotografie, che ripercorrono ed esplorano la storia della fotografia sin dai tempi dei dagherrotipi. Il punto forte della collezione è rappresentato in particolar modo dalla collezione di fotografia documentaristica statunitense ed europea.
Chi sta progettando una vacanza a New York per la prossima estate, avrà l’opportunità di visitare, fino all’8 settembre, “A different Kind of Order: The ICP Triennial”, una mostra evento che l’ICP celebra ogni tre anni riunendo alcuni dei più interessanti lavori nei campi della fotografia e del video, provenienti da tutto il mondo. Questa edizione si concentra sulle creazioni frutto dell’attuale momento storico, di grande instabilità politica, economica e sociale. Chi invece avesse già prenotato il proprio hotel a New York per il prossimo autunno-inverno, fino al 12 gennaio potrà visitare una mostra dedicata a Lewis Hine, considerato uno dei precursori della fotografia documentaristica, assai conosciuto per le sue opere sul lavoro minorile e la costruzione dell’Empire State Building.

Lewis Hine

Se avete già deciso che la Grande Mela sarà la meta delle vostre prossime vacanze, ma ancora non avete organizzato il viaggio, date un’occhiata alla pagina di Expedia, sito specializzato proprio in viaggi, che offre spesso convenienti pacchetti vacanze e combinazioni volo+hotel particolarmente vantaggiose. Se preferite, potete anche prenotare solamente l’hotel a New York per la vostra permanenza: il sito permette di cercare l’albergo che più corrisponde alle vostre esigenze e al vostro budget.

Di Nicoletta Franzosi blogger .