Translate

martedì 18 gennaio 2011

Germania da vedere.












 Viaggi low cost con expedia





Di nuovo capitale grazie alla caduta del Muro, di cui rimangono solo pochi metri, e in seguito alla caduta del comunismo, con la conseguente fine della guerra fredda U.S.A.-U.R.S.S., Berlino sta tornando a splendere come un tempo, ricominciando così ad essere una delle mete turistiche più affascinanti d’Europa. Situata sulle rive della Sprea, nella Germania nord-orientale, la capitale tedesca offre al visitatore un mix di cultura, tradizione, trasgressione e modernità.
Da visitare soprattutto il Mitte, il centro storico, a cui si accede dalla celebre Porta di Brandeburgo, che si sviluppa lungo la Unter den Linden, la principale arteria cittadina. Da visitare inoltre la Friedrichstrasse, l’Alexander Platz, il Museo della Fondazione Gugghneim, e il modernissimo Reichstag, il nuovo parlamento tedesco dalle caratteristiche vetrate, simbolo della trasparenza del governo. Imperdibili in città i concerti della Berliner Philarmoniker e le trasgressive sfilate della Love Parade.
Da Berlino si può partire per una visita alle destinazioni più interessanti della vecchia Germania comunista. Poco distante dalla città si trova infatti Potsdam, conosciuta soprattutto per ospitare il Castello di Sansouci, nell’omonimo parco, antica residenza imperiale estiva, considerata tra le maggiori attrazioni della Germania. Da Potsdam si può raggiungere infine la città di Dresda, che possiede uno splendido centro storico.Da Monaco al Lago di Costanza
Capoluogo del Land della Baviera, uno dei più importanti e caratteristici di tutta la Germania, Munchen (così in tedesco si chiama Monaco) è una città moderna e tradizionale al tempo stesso, da scoprire non solo in occasione dell’Ocktoberfest, che si svolge ogni anno nel parco di Theresienwiese e rappresenta una delle manifestazioni che richiamano più visitatori di tutta la Germania, ma durante tutto l’arco dell’anno.
Situata sulle rive dell’Isaar, la città ha come punto di partenza ideale la Isaartor, da cui si accede al centro storico in cui si possono visitare la centralissima Marienplatz, dove si trovano il Rathaus (il municipio nuovo) con il caratteristico orologio delGlockenspiel, e l’Altes Rathaus (il municipio vecchio). Altri luoghi d’interesse sono laKarlsplatz, la Maximilian Strasse, la principale arteria commerciale di Monaco, il palazzo del Residenz e la Konigsaal. Nella modernissima Allianz Arena si svolgono le partite dell’amatissima squadra locale del Bayern Munchen.
Da Monaco si può partire per un interessante tour del sud della Germania, infatti raggiungendo la vicina località di Landsberg si può percorrere il tratto meridionale della Romantiche Strasse, la via Romantica, una delle più battute dai turisti che visitano il paese. Meritano sicuramente una visita i celebri Castelli Bavaresi, tra cui si segnala sicuramente Neuschwanstein, il Castello dell’eccentrico Ludwig II, situato in uno splendido scenario nei pressi di Fussen.
Da qui l’itinerario può riprendere in direzione del Lago di Costanza, dove, soprattutto nel periodo di maggio e giugno, si possono visitare con una piccola escursione in territorio svizzero le Cascate del Reno, la città di Lindau e le isole di Richenau e diMainau, conosciute in tutto il mondo per la bellezza e la varietà dei loro fiori.

Da Heidelberg a Norimberga
Posta sul fiume Neckar, un’affluente del Reno, nella Germania sud-occidentale a metà strada tra Stoccarda e Francoforte, Heidelberg è una rinomata città universitaria e di cultura che merita di essere scoperta assieme ai castelli di Guttenberg e diHornberg, facilmente raggiungibili dalla città.
Soprattutto la città vecchia, arroccata in posizione dominante attorno al Castello di Molkencur e alla Kornmarkt, è degna di essere visitata per i suoi vicoli caratteristici e i suoi antichi edifici come il Friedrichs e l’Ottheinrichs. Altri luoghi d’interesse sono rappresentati dalla Cantina di Heidelberg, dove si trova una delle botti più grandi del mondo, l’Altesbrucke (il Ponte Vecchio), il Museo del Palatinato e la Chiesa di Santo Spirito.
Dalla città si può partire in direzione di Wurzburg, importante centro di produzione del vino tedesco in cui si possono visitare soprattutto il Residenz e l’antica Cattedrale. Da qui si può proseguire in direzione di Bayeruth, città natale del grande compositoreWagner, e proseguire verso Norimberga, conosciuta soprattutto per il celebre processo post-nazismo, ma che offre ai visitatori un bel centro storico, molto caratteristico soprattutto nel periodo dei mercatini di natale, che richiamano in città decine di migliaia di visitatori.
Amburgo e il nord
Sicuramente da scoprire è la Germania del nord, che, soprattutto nella bella stagione quando le giornate si allungano e le temperature si addolciscono, rappresenta una meta turistica molto interessante. Ideale punto di partenza è rappresentato daAmburgo, principale porto della Germania situato alla foce dell’Elba, in cui la cultura e la bellezza dell’Altstadt si fondono con la trasgressione del quartiere portuale diSt.Pauli, dove si trova il celebre Reeperbahn.
Da Amburgo si può partire sia alla volta di Brema, altra importante città portuale, e diLubecca, con un centro storico, la Altstadt, veramente interessante, dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità da parte dell’U.N.E.S.C.O., con una serie di palazzi storici e di negozi che si sviluppano lungo la Konigstrasse.

Tratto da Paesi online .