Translate

lunedì 29 luglio 2013

Roma, set a cielo aperto

Visitare Roma significa partire alla scoperta di un patrimonio storico artistico senza eguali. Le sue piazze, le sue architetture e i suoi monumenti sono diventati dei veri e propri simboli per la capitale e il Paese, icone che attirano milioni di visitatori da tutto il mondo. Da aggiungere è anche il fatto che questa città costituisce da sempre un set cinematografico a cielo aperto, cosa che senz'altro ha contribuito a rendere popolari il centro storico e diversi quartieri di Roma. A questo proposito, sarebbe interessante visitare la capitale, non solo tenendo presente il significato storico originario dei suoi luoghi e dei suoi monumenti, ma anche riconoscendo il ruolo fondamentale che questi hanno avuto nel cinema, di cui Roma rappresenta uno dei più importanti centri di origine e sviluppo.
Per scoprire i luoghi che hanno fatto da sfondo ad alcuni dei film più famosi di tutti i tempi, l'ideale è partire dal centro storico. Scelta opportuna, soprattutto se il vostro soggiorno dura pochi giorni, è prenotare un hotel in centro, dove si possono trovare anche sistemazioni a poco prezzo. Se vi serve aiuto per la scelta dell’alloggio, utili sono i siti di viaggio come Expedia o TripAdvisor, che propongono un’ampia selezione di alberghi, spesso a tariffe ribassate.

Partendo quindi dal centro storico, potete iniziare il vostro “itinerario cinematografico”, cominciando dai luoghi più vicini al vostro alloggio. Ad esempio in Piazza di Pietra, presso il Tempio di Adriano, è stata girata una scena del film “L'eclisse” di Michelangelo Antonioni, mentre in Piazza Navona abitavano i protagonisti di “Poveri ma Belli” di Dino Risi. Tra Piazza Navona e Tor Sanguigna, viveva invece la splendida Sofia Loren in “Ieri, oggi e domani” di Vittorio de Sica. Se poi visitate la piccola Piazza Mattei, con la sua fontana delle Tartarughe, ricordatevi di fare una sosta anche presso Palazzo Costaguti: è qui infatti che soggiornava Matt Damon nel film “Il talento di Mr. Ripley”.

Spostandosi nell'area più archeologica del centro, presso i Fori Romani, scoprirete l'ambiente che ha fatto da sfondo al celebre "Vacanze romane", con Gregory Peck e Audrey Hepburn, mentre il Colosseo, monumento iconico della capitale, si ritrova in film quali “Un americano a Roma”, di Steno, e “Il conformista”, di Bernardo Bertolucci. Anche Piazza del Campidoglio non può mancare al vostro tour: Andreij Tarkovskij ha girato qui una scena chiave del film “Nostalghia” e Jane Campion vi ha ambiento il suo “Ritratto di signora”. E se passate anche per il Circo Massimo, ricordatevi di “Palombella Rossa”: qui infatti Nanni Moretti gira la scena finale del film, dove un sole rosso di cartapesta sorge sopra il colle Aventino.

Articolo scritto da Fernanada del Bue blogger.